Giro della più grande isola del Mediterraneo

Cattedrale di Palermo

cathédrale de palermeLa cattedrale di Palermo, dedicata alla Santa Vergine Maria Assunta, fu costruita nel XII secolo. Essa è caratterizzata da uno stile arabo-normanno, unico nel suo genere in Sicilia.
E ‘stata costruita sul sito di una antica basilica bizantina, diventata una moschea nel IX secolo, quando i Saraceni conquistò la città.
I piani superiori delle torri risalgono al XIV e XV secolo e il portico gotico catalano del XV secolo. La navata barocca è molto più recente, è stata ampliata alla fine del XVIII secolo.

La chiesa fu costruita dal 1185 da Gautier Ophamil (detto Offamilio), arcivescovo anglo-normanno di Palermo, ministro del re Guglielmo II.

L’interno neoclassico, la grande cupola, le cupole minori che coprono le navate, sono dovuti a Ferdinando Fuga, fine del XVIII secolo.
Ruggero II, primo re di Sicilia vi fu incoronato a Natale 1130.
Essa ospita la tomba dell’imperatore Federico II, del re Ruggero II, e di Santa Rosalia, patrona di Palermo.

adsensefeed

Architettura e decorazioni

cathédrale de palermeLa facciata principale, di cui la maggior parte è del XIV, si trova sul lato ovest. È affiancata da due torri e comporta un portale gotico. Due archi a sesto acuto collegano la facciata al Campanile del Palazzo Arcivescovile, sul lato opposto della strada.

Il lato sud si affaccia su uno spazio aperto. Esso comprende torrette ed il ampio portico gotico catalano, che è l’attuale ingresso principale. Sulla colonna di sinistra, proveniente da un antico edificio, è inciso un versetto del Corano. Il mosaico della Vergine sopra il portale è del tredicesimo secolo.
L’abside si trova in una parte del edificio del dodicesimo, è affiancata da due torri. I muri esterni portano decorazioni complesse.

cathédrale de palermeL’interno ha una forma di croce latina, e comporta una navate centrale e due laterali. Le cappelle ospitano le tombe, come quelle di Enrico VI, figlio di Federico II, la moglie di quest’ultimo Costanza d’Aragona e Pietro II di Sicilia. Ci sono anche le tombe di Ruggero II, primo re di Sicilia, e della sua figlia Costanza d’Altavilla, che era anche la madre di Federico II. Questi ultimi due erano stati originariamente alloggiati nella cattedrale di Cefalù.

Tra altre, la Cappella del Santissimo, decorata con pietre preziose come lapislazzuli; la Cappella Santa Rosalia con un portale in bronzo ricco e l’altare placcata di argento; il coro di stile gotico catalano, con i resti di marmo del pala di Gagini , la statua della Madonna con Bambino di Francesco Laurana (XV), un crocifisso policromo del XIII secolo di Manfredi Chiaramonte, ecc.

La cripta, con volte a crociera, sostenute da colonne di granito, ospita delle tombe e sarcofagi di epoca romana, bizantina e normanna. Si trova la tomba di Offamilio.

Nella cattedrale c’è una meridiana.

Posizione

Vedere anche

Sul web

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni