Giro della più grande isola del Mediterraneo

Messina

Messina si trova all’estremità nord-orientale della Sicilia, a pochi chilometri dall’Italia continentale.
Pur avendo subito terribili catastrofi, come il terremoto del 1908 che massacrò gli abitanti e ne distrusse il patrimonio, Messina è almeno per la sua storia e per il suo stretto, una città senza la quale la Sicilia non sarebbe quella che è. Inoltre, è la terza città più grande dell’isola, con un importante porto e una grande università.

La città è spesso citata per il suo stretto, con un famoso progetto di ponte per attraversarlo e collegare la Sicilia alla penisola italiana. Progetto che è stato recentemente congelato dal Parlamento italiano.

Passando per Messina, puoi visitare la sua cattedrale, vedere la bellissima torre dell’orologio, le fontane, le chiese medievali o il museo regionale che  ospita tra l’altro due dipinti di Caravaggio.

adsensefeed

Storia

In passato, soprattutto prima del terremoto del 1908, lo Stretto di Messina era molto più stretto e conosceva forti correnti.
La sua pericolosità era nota fin dall’antichità. Così, nella mitologia greca, questo passaggio era tenuto da Cariddi e Scilla, due mostri marini. La prima era una ninfa punita da Zeus per aver rubato i buoi di Ercole. Viveva sotto le acque di Capo Pelaro, assumeva la forma di un vortice bevendo l’acqua del mare, intrappolando così le navi. L’altra, Scilla, era una bellissima ninfa, figlia della dea del mare Ecate, e dalla quale si era innamorato Glauco, figlio di Nettuno. Ma poiché l’amore non era reciproco, è stata trasformata in un mostro. Divorava i marinai con le sue sei teste da una grotta sul lato continentale.

Fu nell’VIII secolo a.C. che fu fondata una colonia greca, il cui antico nome era Zancle (dal greco Ζὰγκλης, per indicare una forma curva). La sua storia è da sempre legata al mare, punto strategico per il commercio e anche luogo di scambio, non solo di merci, ma anche di correnti e idee artistiche.

assedio-di-messina-843-skylitzes-di madrid-xiie

Assedio di Messina nel 843 (Skylitzes da Madrid, XII secolo)

Dopo la conquista romana seguita alla prima guerra punica, la città fu ribattezzata Messana. Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, rimase sotto il controllo bizantino e prese il nome di Messina. Fu conquistata dagli arabi nell’843, che vi si stabilirono per più di due secoli.

Sotto i domini normanni, svevi, angioini e aragonesi, Messina raggiunse l’apice del suo prestigio, divenendo con Palermo capitale del Regno di Sicilia, e godendo di un importante commercio grazie al suo porto, uno dei più importanti del Mediterraneo .

Nel corso dei secoli la città è stata teatro di molti e importanti eventi storici, come la rivolta anti-spagnola del 1673 (durante la quale perse la sua autonomia) e la rivolta siciliana del 1848, nonché la terribile catastrofe naturale nel 1908.
Il terremoto del 28 dicembre 1908 colpì Messina intorno alle 5:21 del mattino e in 37 secondi distrusse gran parte della città, uccidendo 84.000 abitanti. Ricostruita, subisce nuovi importanti bombardamenti anglo-americani nel 1943.

Galleria

Cartina

Categoria Messina

  • Alberghi in MessinaAlberghi in Messina
    Hotel e alloggi a Messina in Sicilia. Bed and breakfast e appartamenti.
  • Visita di MessinaVisita di Messina
    A causa del terribile terremoto del 1908, molte opere d’arte ed edifici costruiti a Messina nel corso dei secoli sono scomparse. Ma la città conserva ancora diversi notevoli esempi monumentali. L’intero centro ...
  • Nei dintorni di MessinaNei dintorni di Messina
    Nei dintorni di Messina, i monti Peloritani si estendono tra le due rive della penisola. È una zona ideale per escursioni. I siti nei dintorni della città (leggi anche l’articoli sulle ...
  • Monti PeloritaniMonti Peloritani
    La catena montuosa dei monti Peloritani si estende a nord-est della Sicilia, per quasi 65 km, separando il Mar Ionio ed il Mar Tirreno, i due mari che si raggiungono ...
  • Dintorni di MessinaDintorni di Messina
    Destinazioni siciliane più vicine a Messina, con le Isole Eolie al largo, Tindari a ovest. L’Etna sorge a sud-ovest oltre le Gole dell’Alcantara e, sulla costa a sud, si raggiunge ...

Informazioni

Siti esterni

Subscribe
Notificami
guest
confidentialite check
0 Commentaires
Inline Feedbacks
View all comments




Destinazioni

Articoli a caso

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x