Giro della più grande isola del Mediterraneo

Marsala

Marsala, situata all’estremità occidentale della Sicilia, è una città di moderata importanza (circa 83.000 abitanti), nota soprattutto per il suo vino dolce.

Breve storia di Marsala

Intorno ai’VIII-VII secolo aC, l’insediamento fenicio di Mozia si sviluppò sull’isola di San Pantaleo, a pochi chilometri dalla costa.
Nel – 397, il tiranno Dionisio I di Siracusa lo distrusse. I suoi abitanti si rifugiarono sulla costa dove fondarono una nuova colonia, Lylibeo, “la città che guarda la Libia”. La Libia era il nome dato a tutta la costa africana.
La città divenne romana nel 241 aC e divenne un importante centro della Sicilia, centro del commercio e dell’amministrazione. Impreziosito da ville e edifici pubblici, Cicerone, che era il questore dal 76 al 75, lo chiamava “splendente Urbs”.

Devastato dai Vandali nel quinto secolo, fu in seguito annesso all’impero bizantino. Ma ha a lungo conosciuto tempi bui, lontano da Bisanzio, e vittima di incursioni dei pirati. Lo sbarco degli arabi-berberi nei pressi del vicino monte Granitola segnò una ripresa degli scambi e la rinascita della città. Gli arabi lo chiamavano Marsa’Alī (Port of Alī) o Marsa’āliyy (Grand Port), o forse Marsa Allāh (Porto di Dio).

adsensefeed

Sulla mappa

Nella categoria Marsala

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni