Giro della più grande isola del Mediterraneo

Visita di Palermo

Si può esplorare Palermo in base a temi geografici, storici o architettonici, tanta è la sua ricchezza. Ma si può altrettanto facilmente passeggiare e scoprire a caso luoghi spesso trascurati dalle guide.
Il cuore della città, i Quattro Canti, è una piazza barocca all’incrocio dei due viali centrali e principali, la via Vittorio Emanuele e la via Maqueda. Gli edifici più prestigiosi si nel ovest del centro con la chiesa e l’ex moschea arabo-normanna di San Giovanni degli Eremiti, la splendida cattedrale e il Palazzo dei Normanni con la sua cappella palatina.

Visita proveniente da ovest

L’accesso alla città, scendendo dal monte con il Corso Calatifimi, passa prima di entrare in città vicino al palazzo normanno della Cuba (Qubba), nei pressi delle catacombe dei Cappuccini nel monastero omonimo più a nord , famose per i loro corpi imbalsamati, e poco più lontano il Palazzo della Zisa. Quest’ultimo palazzo normanno di architettura araba era una residenza dei re normanni che vi governavano la Sicilia.

adsensefeed

Dalla porta Nuova alla cattedrale

Eglise Saint-Jean des Ermites à Palerme

San Giovanni degli Eremiti

il corso Calatafami entra nel centro storico di Palermo attraverso la Porta Nuova, edificata nel XV secolo, dopodiché inizia l’arteria principale del centro, il corso Vittorio Emanuele. Sulla destra si erge lo splendido Palazzo dei Normanni e la sua famosa Cappella Palatina. E pochi passi più a sud, non puoi perderti la sorprendente chiesa di San Giovanni degli Eremiti.

Il corso Vittorio Emanuele raggiunge inoltre la Villa Bonnano al centro della rettangolare Piazza Vittoria con il trecentesco Palazzo Sclafani in uno degli angoli, l’Ospedale e la Caserma di San Giacomo.

Più avanti, sorge sulla sinistra la maestosa cattedrale, che si fu molto arricchita nel corso della storia, dalle origini paleocristiane, poi quando era moschea araba, poi una cattedrale normanna, o con le successive modifiche spagnole.

Dalla cattedrale alla piazza Bellini

Palerme, place et fontaine Pretorio

Fontana Pretorio

Lungo il viale Vittorio Emanuele sorgono diversi prestigiosi palazzi e chiese come il Palazzo Castrone, la chiesa del Santissimo Salvatore, il Palazzo Riso (Museo di Arte Contemporanea) e San Giuseppe dei Teatini.

Quindi il corso arriva ai Quattro Canti, detti anche Piazza Vigliena, all’incrocio con la Via Maqueda, dove su ciascuno dei quattro angoli si alza una facciata concava del XVIII secolo, i cui tre piani ospitano le statue delle quattro stagioni, di quattro re e di quattro santi spagnoli di Palermo.

La vicina Piazza Pretoria si sviluppa intorno alla bellissima fontana Pretoria, con il palazzo senatorio e la notevole chiesa barocca di Santa Caterina.
Nella vicina piazza Bellini sorgono il teatro antico e le due belle chiese di origine normanna, La Martorana e San Cataldo.

Lato sud del corso

Palermo, Palazzo Chiaramonte Steri

Palazzo Chiaramonte Steri

Prendendo la via Maqueda verso sud, si raggiunge la sorprendente chiesa barocca del Gesù, nel quartiere Ballarò dove si tiene uno dei mercati più apprezzati della città, vicino alla graziosa torre di San Nicola di Bari, e dominata dalla graziosa cupola della Chiesa del Carmine.

Se prendiamo Via Roma più a est e verso sud, una delle arterie principali, troviamo oltre piazza Bellini, il palazzo Comitini, il palazzo Gangi, il palazzo Corvino, o la galleria d’arte moderna. Poi più avanti incontriamo il museo delle maioliche delle stanze al Genio, poi il chiostro della chiesa della Magione.

Ancora più ad est, sempre sul lato sud del corso, si può fare una deviazione per la chiesa di San Francesco d’Assisi e l’oratorio di San Lorenzo.
Dirigendosi verso la Porta Felice che precede il litorale, sulla destra si trova la Piazza Marina dove sorge il Palazzo Chiaramonte Steri, e nelle vicinanze Palazzo Mirto, Palazzo Abatellis, e poco distante il Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino, con esemplari da tutto il mondo compresi quelli dei pupi e dei loro spettacoli, tipici di Palermo.

Proseguendo più a sud, scoprirete il palazzo Forcella de Seta, la Chiesa di Santa Maria dello Spasimo, prima di raggiungere il giardino botanico e la Villa Giulia.

Passata Porta Felice, la spianata verde si estende lungo la costa conosciuta come Foro Italico.

Lato nord del corso

Teatro Massimo

Se torniamo in Corso Vittorio Emanuelle, la zona dopo l’incrocio con Via Roma, prima di Porta Felice, è quella di Vucciria con il suo mercato storico intorno a Piazza Caracciolo e Via Argenteria.

Vicino alla porta Felice e al piccolo porto, si trova la chiesa di Santa Maria della Catena.

La Via Roma si dirige verso nord, passando prima davanti alla Chiesa di Sant’Antonio Abate, poi in prossimità di Palazzo Alliata sulla sinistra, e giunge al Museo Archeologico, presso l’Oratorio di Santa Cita e la Chiesa di San Giorgio dei Genovesi.

Più avanti la Via Roma conduce ai due grandi teatri di Palermo, di costruzioni neoclassiche, prima il teatro Massimo dell’ottocento, poi il teatro Politeama.

Musei e palazzi

Tra i musei di Palermo ricordiamo innanzitutto il Museo Archeologico che raccoglie oggetti provenienti da siti archeologici di tutta la Sicilia; la Galleria d’Arte Moderna (GAM); il museo diocesano; e tanti altri che sono ospitati in palazzi storici, come Palazzo Conte Federico, Palazzo Mirto, Palazzo Abatellis, Palazzo Chiaramonte o Palazzo Gangi.

Dintorni di Palermo

Cathédrale de Monreale

Cattedrale di Monreale

Verso il Monte Pellegrino, con i suoi panorami e sentieri, si erge ai suoi piedi ad ovest l’edificio in stile orientale chiamato Palazzina Cinese, il museo etnologico Giuseppe Pitre, il parco della Favorita e sulle pendici il Castello Utveggio e il Santuario di Santa Rosalia.
Più avanti si raggiunge la baia con la spiaggia di Mondello, frequentata d’estate. E ancora più a nord, la bellissima riserva naturale di Capo Gallo.

Sulle alture verso ovest, a circa 10 km dal centro, Monreale è una piccola città che si è sviluppato intorno ad una eccezionale cattedrale arabo-normanna, con il suo monastero e il suo chiostro.

A Bagheria, a sud-est di Palermo, un nobile fece costruire nel XVIII secolo la Villa Palagonia, un pittoresco palazzo barocco ricco di figure grottesche.

Da menzionare anche la chiesa normanna di San Giovanni dei Lebbrosi, a sud del centro di Palermo.

Monumenti di Palermo

  • Cosa vedere a PalermoCosa vedere a Palermo
    In questa pagina presentiamo i siti più notevoli di Palermo, tra i quali abbiamo sempre il tempo libero di percorrere ...
  • Palazzo dei NormanniPalazzo dei Normanni
    Il Palazzo dei Normanni, precedentemente conosciuto come  Palazzo Reale, è diventato la sede dell’Assemblea Regionale Siciliana. E una antica residenza reale ...
  • Cattedrale di PalermoCattedrale di Palermo
    La cattedrale di Palermo, dedicata alla Santa Vergine Maria Assunta, fu costruita nel XII secolo. Essa è caratterizzata da uno ...
  • Cappella Palatina di PalermoCappella Palatina di Palermo
    La Cappella Palatina si trova al primo piano del Palazzo dei Normanni. È forse la meraviglia più bella di Palermo ...
  • San Giovanni degli EremitiSan Giovanni degli Eremiti
    San Giovanni degli Eremiti, uno dei monumenti più emblematici di Palermo, è una chiesa medievale normanna, nello stile arabo-normanno. Storia Nel VI ...
  • Chiese di PalermoChiese di Palermo
    Le chiese più belle di Palermo risalgono all’epoca normanna, con un’architettura ispirata alle costruzioni arabe, come la cattedrale, San Giovanni ...
  • Piazze e luoghi di PalermoPiazze e luoghi di Palermo
    Luoghi a Palermo, intorno alle piazze e quartieri notevoli, come le piazze Bellini o Pretoria, i quartieri della Vucciria o ...
  • Palazzi e teatri di PalermoPalazzi e teatri di Palermo
    I palazzi e i teatri di Palermo, compreso il Palazzo dei Normanni del XII secolo o più recenti, come i ...
  • Musei di PalermoMusei di Palermo
    Tra i musei della capitale siciliana, uno dei più importanti è il museo archeologico regionale, quindi il Palazzo Abatellis, ma ...
  • Parchi e giardini di PalermoParchi e giardini di Palermo
    Orto botanico L’Orto Botanico di Palermo, creato nel 1781, è di interesse a livello europeo, sia storicamente che scientificamente. Ci sono quasi ...
  • Altri monumentiAltri monumenti
    Altri edifici e monumenti di Palermo, come porte monumentali, ponti, torri, ecc.

Informazioni

Siti esterni

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni

Articoli a caso

  • San Vito lo CapoSan Vito lo Capo
    San Vito lo Capo è una città all’atmosfera nordafricana, situata all’estremità di …
  • RagusaRagusa
    Ragusa è il capoluogo dell’omonima provincia, nella parte sud-orientale della Sicilia, nell’entroterra, …
  • Palazzo PretorioPalazzo Pretorio
    Il Palazzo Pretorio, chiamato pure palazzo delle Aquile, è la sede del …
  • Necropoli di PantalicaNecropoli di Pantalica
    Le necropoli trogloditiche di Pantalica sono iscritte patrimonio dell’UNESCO dal 2005. È …
  • Alberghi nel Golfo di CastellammareAlberghi nel Golfo di Castellammare
    Alberghi sul Golfo di Castellammare in Sicilia, agriturismo, alloggio, appartamenti e bed …