Giro della più grande isola del Mediterraneo

L’oliva e l’olio

L’oliva è stata introdotta in Sicilia dai greci durante l’antichità. Ha trovato lì un clima adatto per svilupparsi felicemente. La sua estesa considerevolmente aumentato con l’arrivo degli Arabi, che hanno portato le loro tecniche di irrigazione.

Per secoli e millenni, la Sicilia produce del olio d’oliva. Ma le olive vengono venduti anche intere, per esempio, essere condito, marinato con ad esempio l’aceto, aglio, prezzemolo, pepe, origano, carote a fette, il sedano, peperoncino e molto olio.

Le olive che si trovano principalmente in Sicilia sono varietà denominati come segue: Biancolilla, Cerasuola, Giarraffa, La Moresca, Nocellara Etnea, Nocellara del Belice, Messina Ogliarola, Santagatese, Nasitana, Tonda Iblea, Verdese.

L’olio d’oliva, molto vario, ha diversi DOP (Denominazione d’origine protetta):

  • Olio dell’Etna (prodotto nel nord e nel centro-est).
  • Olio Monti Iblei (sud-est).
  • L’olio di Mazara del Vallo (Sicilia occidentale).
  • Olio di Valdemone (Sicilia nord-orientale).
  • Olio di Vallde Belice (ovest della Sicilia).
  • L’olio delle valli Trapanesi (Sicilia occidentale).
adsensefeed

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni