Giro della più grande isola del Mediterraneo

Sito archeologico di Segesta

Il parco archeologico di Segesta è esplorabile a piedi, passando per i seguenti resti: sulla collina occidentale il tempio incompiuto, scendendo ad est le Porte de Valle e parte delle mura; poi la collina dell’Agorà (l’acropoli settentrionale) con la chiesa del XV secolo, la fortezza medievale, i resti del castello, la moschea, il teatro antico, le mura fortificate; l’acropoli meridionale e ai suoi piedi il santuario Mango.

la città occupava il monte Barbaro con le sue due acropoli separate da una valle, protette da rupi sui lati sud ed orientale, mentre a nord sorgeva dall’epoca greca mura con porte monumentali (recinto inferiore), successivamente sostituite da mura più alte (recinto superiore) sotto l’Impero Romano.
Sull’acropoli settentrionale si trovano le più recenti vestigia dell’occupazione, tra cui il castello normanno, la moschea o la chiesa del XV secolo.

Due siti sacri si trovano fuori dalle mura cittadine, lungo le antiche vie di accesso: il tempio dorico della fine del V secolo a.C. ed il Santuario Mango, dei VI-V secoli a.C. Esiste anche una necropoli ellenistica fuori città.

adsensefeed

Tempio di Segesta

Temple de Ségeste

Tempio di Segesta

Il tempio greco è un periptero in stile dorico con 6 colonne per 14, che è rimasto incompiuto. La costruzione iniziò intorno al 420 a.C. e fu probabilmente interrotta nel 409 a.C., quando Segesta passò sotto il dominio cartaginese.

La cella fu probabilmente iniziata poco prima dell’interruzione. Sulle pietre dei gradini esterni ci sono bozze che di solito vengono cancellate quando la costruzione è completata.
Non abbiamo alcuna conoscenza del culto o della divinità che è stata onorata lì.
Le proporzioni, le caratteristiche tecniche e stilistiche, come capitelli, cornici, angoli e curvature di linee orizzontali, sono tipiche dei modelli architettonici classici delle città greche in Sicilia. Sono presenti anche elementi contemporanei di costruzioni greche dell’epoca.

Teatro di Segesta

Segeste, théatre grec

Teatro greco

Questo teatro greco di 63 metri di diametro fu eretto a partire dal II secolo a.C. sull’acropoli settentrionale, dove c’erano diversi edifici pubblici come una palestra o un bouleuterion.

Il suo stile è tipicamente greco, con la particolarità del muro di sostegno della cavea.
La capienza della sua cavea era di circa 4000 spettatori. Era divisa orizzontalmente da un ampio corridoio e verticalmente da 6 scale.

Nella parte alta, mal conservata, sono state ritrovate una necropoli musulmana e resti di case medievali.
Il muro di sostegno nasconde un’antica sorgente. C’è una cisterna e un pozzo poco distante.
Rimangono poche vestigi della scena, che doveva avere due livelli di stile ionico e dorico, e decorata con satiri.

Fu trasformato sotto i romani che ampliarono l’orchestra. Poi nel medioevo fu in parte inserito nel paesaggio urbano.

Galleria

Informazioni

Siti esterni

Categoria Segesta

  • SegestaSegesta
    Il sito di Segesta è rinomato per due antichi edifici che occupano ...
  • Dintorni di SegestaDintorni di Segesta
    Destinazioni siciliane più vicine all’antica Segesta, con il Golfo di Castellammare a ...
  • Salemi
    Salemi è un paese arroccato su una collina a ovest della Sicilia, ...

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni

Articoli a caso

  • SciaccaSciacca
    Sciacca è una piccola città di circa 41.000 abitanti (nel 2010) situata …
  • ScicliScicli
    Scicli è una graziosa città della provincia di Ragusa a sud-est della …
  • Breve storia di CefalùBreve storia di Cefalù
    Le tracce risalgono alla preistoria, comprese due grotte sul lato nord del …
  • La ZisaLa Zisa
    Il Palazzo della Zisa è anche un museo d’arte islamica e araba …
  • Dintorni di SciaccaDintorni di Sciacca
    Destinazioni siciliane più vicine a Sciacca, con l'antico sito di Selinunte a …