Giro della più grande isola del Mediterraneo

Comiso e Vittoria

Due città interessanti, a pochi chilometri di distanza ad ovest di Ragusa, scendendo verso la pianura che precede il litorale.

Comiso

La città di Comiso, con quasi 30.000 abitanti, è poco conosciuta ma ha un bellissimo patrimonio, soprattutto religioso. Questo include la cattedrale di Santa Maria delle Stelle, la chiesa gotico-catalano di San Francesco, la Basilica di Santa Maria, il Castello Aragonese, le terme romane di Diana, o ancora il sito archeologico di Cava Porcaro con le sue grotte che ospitano tombe preistoriche.

Storia

Le colli Iblei dei dintorni sono occupate almeno dal Neolitico, poi dai primi popolazioni siculi. Diverse grotte in queste montagne ne testimoniano.
A valle, si sviluppò un’occupazione vicino alla sorgente di Diana, almeno fin dai tempi dei romani.
Con l’arrivo dei Bizantini, le chiese furono costruite già nel IV secolo.
Dal periodo arabo la regione ereditò le tipiche muri a secco. Sotto gli Aragonesi fu nel territorio della famiglia Cabrera, Conti di Modica, fino alla metà del XV quando fu venduta ai principi Naselli. Rimase nella signoria di Naselli fino al 1816, dopo aver vissuto periodi di prosperità.

Negli anni ’80, la città fu teatro di forti proteste pacifiste contro la base missilistica americana della NATO installata nel comune. Dopo la sua disaffezione alla fine della guerra fredda, il sito è stato utilizzato per accogliere 5000 rifugiati kosovari nel 1999. La città si chiamò «Città della pace».

adsensefeed

Visita

comiso_piazza_fonte_diana_4259Al centro della città, la piazza Fonte di Diana è ornata dalla neoclassica fontana di Diana, alimentata da acque che in epoca romana servivano come terme.
Verso Piazza delle Erbe furono scoperte diverse sale delle terme romane , tra cui il calidarium ottagonale e un ninfeo con un mosaico raffigurante Nettuno e le Nereidi (II secolo d.C.).

In Piazza delle Erbe, la cattedrale di Santa Maria delle Stelle fu eretta nel XV secolo su un’antica chiesa del XIV secolo dedicata a Santa Maria del Mulino (nelle vicinanze si trovava un mulino). Fu ricostruita dopo il terribile terremoto del 1693, conservando tuttavia pilastri e archi gotici della navata.
Sulla sua facciata a tre ordini si susseguono pilastri a capitelli dorici, ionici e corinzi. La cupola neogotica fu completata nel 1894, la torre nel 1936.
Nella piazza si trova anche il mercato coperto, in stile neoclassico (1871), che ospita il museo municipale di storia naturale (sezione cetacei, paleontologo e zoologico, resti di elefanti, ippopotami, bisonti, cervi e lupi, ecc.).

La chiesa dell’Annunziata domina una scala spostata rispetto alla facciata, con la sua bella facciata neoclassica e un interno decorato con stucchi bianchi, blu e dorati.
La rinascimentale chiesa di San Francesco ospita la bella cappella Naselli, con il superbo monumento funebre di Baldassarre Naselli e la sua edicola, opere di Gagini. Conserva un chiostro del XV secolo.
In piazza San Biagio l’omonima chiesa di origine bizantina fu ricostruita nel XVIII secolo e il castello aragonese fu trasformato in residenza baronale dai Naselli.
Nel sud del centro città, la chiesa dei Cappuccini, del 1616, conserva un bell’altare ligneo e una cappella mortuaria con mummie di religiosi e personaggi.
A 3 km a nord-est si trova anche la pagoda della pace, in pietra bianca a forma di cupola sormontata da un pinnacolo, commissionato dal monaco giapponese Morishita.

Galleria

Cartina

Informazioni

Siti esterni : sito del comune, it.wikipedia.org, www.cosmoibleo.com, www.ragusaonline.com

Vittoria

8 km ad ovest di Comiso, 25 km da Ragusa, Vittoria è una città media e dinamica di circa 62.000 abitanti.
Fu fondata nel 1607 dalla contessa Vittoria Colonna, dopo la morte del marito, il conte di Modica Ludovico III di Cabrera, sulla vasta pianura tra l’Ippari e il Dirillo, che era designato come Boscopiano (“legno piatto”) in particolare sulla riva destra della valle dell’Ippari. Destinata fin dall’inizio allo sfruttamento agricolo e delle risorse, essa prosperò rapidamente. Ha sofferto poco del terremoto del 1693.
Tra le varie produzioni locali, il «Cerasuolo» è un famoso vino locale.

Visita

Il tracciato urbano rettilineo è ereditato dalla recente fondazione della città. La sua prosperità ha generato piazze curate e edifici eclettici tra cui alcuni decorati in stile Liberty.
Il castello Colonna Henriquez ad est del centro fu eretto nel marzo 1607, utilizzato come prigione negli anni ’50, oggi sede del museo municipale.
Non lontano, la chiesa di San Giovanni che fu ricostruita nel XVIII secolo è la cattedrale della città, conservando la tomba della contessa Vittoria Colonna, fondatrice della città.
Nella piazza centrale, la Piazza del Popolo, si erge l’elegante chiesa di Santa Maria delle Grazie, all’inizio del XVII secolo ricostruita intorno al 1754, con dipinti di G. Mazzone, e il bellissimo neoclassico teatro comunale.
Altre chiese che meritano una visita sono quelle di San Francesco da Paola, San Biagio, San Giuseppe e quella dei Cappuccini.
Si scoprono anche edifici affascinanti del XIX secolo, tra cui le fontane vicino al parco della villa Comunale, un tempio neoclassico, o palazzi come il Palazzo Traina.

Cartina

Informazioni

Siti esterni : it.wikipedia.org, sicilyweb.com

Categoria Ragusa

  • RagusaRagusa
    Ragusa è il capoluogo dell’omonima provincia, nella parte sud-orientale della Sicilia, nell’entroterra, ...
  • Alberghi in RagusaAlberghi in Ragusa
    Alberghi a Ragusa in Sicilia, appartamenti, bed and breakfast e agriturismi, alloggi ...
  • Visita di Ragusa IblaVisita di Ragusa Ibla
    Ragusa Ibla è il quartiere della città che fu maggioramente curato durante ...
  • Mappa di RagusaMappa di Ragusa
    Mappa interattiva di Ragusa: Ragusa Alta e Ragusa Hyblae, siti e monumenti.
  • ModicaModica
    Modica è una graziosa città di circa 55.000 abitanti poco distante da ...
  • Castello di DonnafugataCastello di Donnafugata
    Il Castello di Donnafugata si trova a circa 15 chilometri da Ragusa. L’edificio ...
  • Alberghi in ComisoAlberghi in Comiso
    Alberghi a Comiso, vicino a Ragusa in Sicilia. Alloggio, appartamenti, agriturismi e ...
  • Visita di Ragusa SuperioreVisita di Ragusa Superiore
    Le due parte della città di Ragusa sono separate dal burrone della ...
  • Attorno a RagusaAttorno a Ragusa
    Siti archeologici Vicino a Marina di Ragusa si trova il sito di Kamarina, ...
  • ScicliScicli
    Scicli è una graziosa città della provincia di Ragusa a sud-est della ...
  • Città tardo barocche del Val di NotoCittà tardo barocche del Val di Noto
    Il periodo barocco vide la ricostruzione di 8 comuni della Sicilia sud-orientale ...
  • Storia di RagusaStoria di Ragusa
    Nella storia della Sicilia, Ragusa ha avuto spesso un ruolo importante. Le ...
  • Dintorni di RagusaDintorni di Ragusa
    Destinazioni siciliane più vicine a Ragusa, con la vicina Modica a 16 ...

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni

Articoli a caso