Giro della più grande isola del Mediterraneo

Visita di Piazza Armerina

Visita della piccola città di Piazza Armerina, a 6 chilometri dalla Villa Romana del Casale, principale località turistica della regione.

Monumenti di Piazza Armerina

La Cattedrale Maria Santissima delle Vittorie è stata costruita per quasi 100 anni nei secoli XVI e XVIII al posto della vecchia chiesa. Rimangono però il campanile cinquecentesco in stile gotico catalano e la cupola più alta della Sicilia (76 metri).

Accanto, il settecentesco Palazzo Trigona della Floresta è un esempio di architettura civile barocca, con un bel portale gotico catalano. L’interno nasconde un cortile e la regione siciliana ci ha recentemente installato un museo archeologico formato dalle campagne di scavo della Villa Romana del Casale.

Il castello aragonese fu costruito alla fine del XIV secolo dal re di Sicilia Martino I per tenere a bada i feudatari. Fu utilizzato come prigione nel XIX secolo e poi divenne proprietà privata.
La sua pianta è quadrangolare con quattro torri e l’ultimo piano è scomparso.

La seicentesca chiesa barocca di San Rocco è associata all’adiacente convento benedettino che ospita il municipio.

adsensefeed

Altri edifici

La Chiesa di San Pietro è una delle più importanti della città, della metà del XVI secolo, con un interno molto ricco, tra cui un soffitto a cassettoni, una tela “Caravaggesca” e nell’abside un’icona miracolosa della Madonna che si trovava nella chiesa precedente (di cui resta l’antica abside). Adiacente, il chiostro del convento risale al XVI secolo.

Il teatro Garibaldi, di fronte alla chiesa Santo Stefano, risale al XVIII secolo. Nelle vicinanze la Commenda dei Cavalieri di Malta risale al XII secolo.

La fontana in contrada Canali risale al XIX secolo, dalla quale l’acqua di sorgente esce da quattro maschere e alimenta un lavatoio.

Nella settecentesca Villa delle Meraviglie, vicino a Villa Romana del Casale, c’è un importante museo privato, il più importante della regione con oggetti di ogni genere, ceramiche, vasi, mobili, dipinti, sculture, marmi e altro.

I quattro quartieri storici

Il quartiere Casalotto occupa una collina ad est del centro storico ed è stato inglobato in Piazza Armerina nel XVI secolo.

Il quartiere Canali della fine del XIV secolo si trova nel sud-ovest, a quel tempo era il quartiere ebraico. E ‘presente una monumentale fontana in arenaria dalla quale l’acqua sorge da quattro maschere. Una sinagoga fu trasformata nella chiesa di Santa Lucia dopo che il regno spagnolo costrinse gli ebrei a convertirsi o li espulsero.

Il quartiere di Castellina si trova ai piedi dell’antico convento benedettino, che nel medioevo era un castello. La sua chiesa di Santa Veneranda fu fondata nel XII secolo e ricostruita nel XVII secolo. In periferia si erge la trecentesca Torre Castellina e una porzione dell’antica cinta muraria, una breccia della quale funge da ingresso al quartiere.

Il quartiere Monte è il più ricco della città, la cui pianta a lisca di pesce è ereditata dai Normanni, attorno a Via Monte, lungo la quale sorgono interessanti edifici come il Palazzo Geraci, il Monastero della Trinità, il Palazzo Trigona, il Palazzo Roccabianca e il Duomo. In fondo alla via, la seicentesca Chiesa degli Angeli Custodi è decorata con bellissimi affreschi e Santa Maria della Catena risale al XII secolo. Via del Crocifisso conduce alle chiese del Crocifisso e di San Martino di Tours (la prima chiesa normanna della città, iniziata nel 1163).

Dintorni

La chiesa di Sant’Andrea a circa un chilometro a nord del centro proviene da un grande priorato fondato dai Normanni alla fine dell’XI secolo.
Ovviamente c’è l’imperdibile villa romana del Casale, 6 km a sud-ovest del centro di Piazza Armerina, con le sue centinaia di metri quadrati di mosaici in eccezionale stato di conservazione.

Nelle vicinanze di Piazza Armerina si ergono i Monti Erei, con i boschi del Parco Ronza, la Riserva Naturale Rossomanno Grottascura Bellia con i “Sassi Incantati” (10 km a nord), e siti come la diga del Lago Olivo (10km a ovest), il sito archeologico di Montagna di Marzo (10km a nordovest), il lago di Pergusa e la riserva naturale (25km a nord), il sito archeologico di Morgantina (15km a est), antica Città siciliana e greca, con la vicine città di Aidone dove si trova il museo archeologico regionale, con reperti provenienti dal sito di Morgantina.

A circa 20 km a sud-ovest, si erge la spettacolare torre cilindrica e le belle vestigia del castello di Mazzarino, probabilmente di origine araba o normanna. Poco più a sud, il borgo di origine medievale di Mazzarino conserva un interessante centro storico segnato dal barocco.
A 13 km, il sito archeologico di una città romana di origine greca Sofiana, occupata fino al XIII secolo.

Cartina

Informazioni

Siti esterni

Categoria Piazza Armerina

Subscribe
Notificami
guest
confidentialite check
0 Commentaires
Inline Feedbacks
View all comments




Destinazioni

Articoli a caso

  • L’EtnaL’Etna
    Con i suoi 3.323 metri, l’Etna si impone su tutta la Sicilia, …
  • Isole PelagieIsole Pelagie
    L’arcipelago pelagiano è composto da Lampedusa, la più grande delle isole con …
  • VulcanoVulcano
    Descrizione Vulcano (Vurcanu in siciliano) contava nel 2001 715 abitanti. Anticamente era …
  • Visita e foto della cattedrale di MonrealeVisita e foto della cattedrale di Monreale
    Questa pagina descrive più in profondità la cattedrale di Monreale, presentata più …
  • Dintorni di SelinunteDintorni di Selinunte
    Destinazioni siciliane più vicine all'antica Selinunte, tra cui Sciacca sulla costa a …
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x