Giro della più grande isola del Mediterraneo

San Marco d’Alunzio

L’antico borgo di San Marco d’Alunzio si affaccia sulla costa ionica dal Monte Castro, ai piedi dei Monti Nebrodi, dove si gode un bellissimo panorama sulle Isole Ionie.
La sua origine risale al IV secolo a.C., con un insediamento greco noto come Alontion, che diventò dopo una fiorente colonia romana.
Gli arabi fortificarono la città e ne fecero il centro di una vasta regione, il Val Demone. All’arrivo dei Normanni fu ribattezzato San Marco.

Visita

Le prove della sua lunga storia si possono ritrovare in diversi luoghi della città.
Sulle sue alture, con un suggestivo panorama del mare e delle isole ioniche, si ergono i resti del castello San Marco, fatto costruire da Roberto il Guiscardo nel 1061 su un antico forte.
Ai piedi della città si vede l’edificio più interessante con la Chiesa di San Marco Evangelista, che fu costruita sull’antico tempio dorico di Ercole, di cui rimane la cella all’interno della chiesa.
L’interessante Chiesa bizantina di San Teodoro è associata al Monastero dei Benedettini che ospita il Museo Bizantino-Normanno.
La chiesa normanna del XII secolo di San Salvatore sorge sulla base di un tempio romano con colonne e capitelli bizantini all’interno.
La bella chiesa barocca di San Giuseppe risale al XVI secolo e ospita il Museo di Arte Sacra.

adsensefeed

Tradizioni e gastronomia

L’ultimo venerdì di marzo si celebra la festa del Santissimo Crocifisso di Aracoeli e la processione del Babbaluti, festa che inaugura le celebrazioni pasquali.
A giugno c’è una festa medievale,

Il salame di San Marco è una produzione tipica, che verrebbe ereditata dai normanni. Tradizionalmente ci prepara anche maccheroni saltati in padella, insalata di arance, parmigiana e dolci siciliani come i cannoli.

Si possono degustare formaggi come tuma, ricotta e pecorino e altri piatti come le lattupitte (frittelle di pasta di pane) e soprattutto salumi, ragù e piatti a base di maiale nero dei Nebrodi.

Il pane alla disgraziata è farcito con melanzane, carciofi, pomodori secchi, olive, salame, formaggi locali ed erbe aromatiche.
Anche il pesce è comunemente consumato.

Cartina

Informazioni

Siti esterni

Articoli Monti Nebrodi

  • Monti NebrodiMonti Nebrodi
    I Monti Nebrodi sono una catena montuosa, parte dell’Appennino siciliano, che ...
  • NicosiaNicosia
    Nicosia è una graziosa città di quasi 14.000 abitanti, spesso ignorata ...
  • SperlingaSperlinga
    Sperlinga, a pochi chilometri da Nicosia, è un grazioso borgo dove ...
  • Alberghi nei Monti NebrodiAlberghi nei Monti Nebrodi
    Alberghi nei monti Nebrodi, appartamenti e agriturismi, bed and breakfast e ...
  • Dintorni dei Monti NebrodiDintorni dei Monti Nebrodi
    Destinazioni siciliane più vicine ai Monti Nebrodi: a ovest le Madonie ...
  • Troina
    Situato nel cuore di un incantevole territorio collinare, Troina è un ...
  • Randazzo
    Randazzo è un antico comune situato tra il Parco dei Nebrodi ...

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni

Articoli a caso