Giro della più grande isola del Mediterraneo

Akrai

Vicino a Palazzolo Acreide, Akrai fu una colonia fondata dai Greci di Siracusa intorno al 664 a.C. (70 anni dopo la fondazione di Siracusa da un gruppo di Corinzi), a 40 chilometri da quest’ultima sulle pendici del Monte Acremonte, anzitutto con un ruolo di avamposto difensivo. Fu la prima colonia fondata dai Siracusani, prima di Casmene (nel 643 a.C. sul Monte Lauro), Akrillai e Kamarina nel – 598.

Elementi storici

moneta greca di akrai

Moneta di Akrai

Dopo il trattato di pace tra i romani e Siracusa, la città fu abbellita sotto il regno di Ierone II, che probabilmente vi era nato, o almeno vi era cresciuto. Fu durante questo III secolo a.C. che la città raggiunse il suo massimo splendore, colpì persino una moneta di bronzo con l’immagine della dea Demetra e di Persefone.
Fu amministrata dai Romani quando fu presa da Roma nel 211 aC, che la chiamarono Acrae.
L’antica città fu distrutta nell’827 dalle truppe musulmane che  accamparono nelle vicinanze prima di attaccare Siracusa.
Successivamente la città accolse una numerosa comunità di cristiani, poi ebrei emigrati dopo il decretto dell’Alhambra in 1492, che gli espulsi dai territori spagnoli.

Sito archeologico

La città antica conserva numerose testimonianze del suo passato, come un teatro (circa II a.C.) il cui pavimento dell’orchestra risale all’epoca romana, e un complesso di edifici greco-romani adiacenti all’agorà, nonché il pavimento intatto di una strada, identificata come il decumanum.
Vi si trovano i resti di diversi templi, tra cui quelli del tempio di Afrodite (VI secolo a.C.).
Del periodo romano sono conservate anche diverse altre testimonianze, come la base di una statua onorifica dedicata a Gaio Verrès.
Le cave antiche sono state riconvertite in necropoli dai cristiani, con un complesso di tombe scavate lungo una parete di calcare, e grotte (la grotta di Sparno e le grotte-tomba vicino a Bauly).
300 metri ad est, si scopre un grande santuario dedicato al culto della dea Cibele, risalente alla fine del IV e III secolo avanti la nostra era. Grandi personaggi scolpiti, chiamati santoni, molto erosi dal tempo, rappresentano la dea.

adsensefeed

Cartina

Informazioni

Parco archeologico di Akrai
Via Teatro Greco, 8, 96010 Palazzolo Acreide SR
Sito : www.regione.sicilia.it

Siti esterni : fr.wikipedia.org, www.palazzoloacreideturismo.it, www.siracusaturismo.net, www.iblei.info

Categoria Monti Iblei

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni

Articoli a caso

  • Altri palazzi di PalermoAltri palazzi di Palermo
    I palazzi di Palermo sono numerosi, ecco una selezione che completa gli …
  • Visita di SiracusaVisita di Siracusa
    Ortigia Il cuore storico di Siracusa, il suo quartiere più antico, è …
  • Siège de Motyé
    Le siège et la chute de Motyé se déroula au début du …
  • TrapaniTrapani
    Trapani è la capitale della provincia più occidentale della Sicilia. Non è …
  • Chiesa San CataldoChiesa San Cataldo
    La Chiesa di San Cataldo si trova in Piazza Bellini. È uno …