Giro della più grande isola del Mediterraneo

Castiglione di Sicilia

Al piede del versante nord dell’Etna, il paese di Castiglione è arroccato su una collina fino a 620 metri di altitudine dominando la singolare valle dell’Alcantara. È un paese di origine medievale che ha conservato molta autenticità, classificato tra i «borghi più belli d’Italia », su una delle strade dei vini dell’Etna Rosso.

Storico

Si conosce Castrileonis, che significa “castello dei leoni”, un attribuì reale, a partire da una menzione in un documento del normanno Ruggero datato del 1092.
Alcuni greci si sarebbero stabiliti qui intorno alla fine del quinto secolo prima della nostra era, essendo esuli da Naxos dopo la loro sconfitta contro Dionigi di Siracusa.
Dopo i Normanni e gli Svevi, Federico III d’Aragona, re di Sicilia, si impadronì nel 1301 di questo feudo da Ruggero di Lauria, ammiraglio che fu al servizio dei re aragonesi. Quest’ultimo aveva combattuto per gli aragonesi contro gli Aragonesi durante i Vespri siciliani, ma sostenne il re Giacomo d’Aragona contro suo fratello Federico III, mentre quest’ultimo, contrariamente al re d’Aragona, non volle concludere la pace.
Più tardi il feudo fu baronia e Marchese della famiglia Gioeni.

adsensefeed

Visita

Il centro storico è costruito a fianco di colline, con un certo dislivello tra la parte bassa e la cima.
Salendo via Regina Margherita, dopo alcuni tornanti, si può raggiungere la piazza Lauria, il cuore del paese, con la presenza del municipio, e le cui vie circostanti sono lastricate di pietra vulcanica. Da qui si può salire a piazza Sant’Antonio, la cui chiesa omonima risale agli inizi del XVII secolo con una bella facciata barocca fine XVIII secolo. In questo antico quartiere chiamato Cameni si trovano diversi palazzi storici. Da un vicolo si raggiunge la chiesa di San Pietro costruita agli inizi del XII secolo, che conserva dall’edificio originario la torre in pietra vulcanica e l’abside. Di fronte, la chiesa di San Benedetto e il suo monastero risalgono al XVIII secolo.

Percorrendo via Federico II da piazza Lauria si raggiunge la chiesa di San Marco del XII secolo, di origine normanna. Una scala sale sopra ai resti chiamati Castelluccio, di una fortificazione attribuita ai bizantini, situata sotto il castello di Lauria.

Continuando a salire, la Basilica della Madonna della Catena è la principale chiesa di Castiglione, costruita a partire dalla metà del XVII secolo, con un’importante facciata barocca del XVIII secolo preceduta da una bella scalinata. Conserva una statua della Madonna della Catena in marmo bianco di Carrara, attribuita alla scuola di Gagini.

Più in alto, i resti del castello di Ruggero di Lauria dominano i dintorni dalla cima della roccia. Risale all’epoca normanna (XII secolo).

Dintorni

All’uscita del borgo verso ovest (direzione Randazzo), presso la chiesa di San Vincenzo (via San Vincenzo) che faceva parte di un’antica abbazia benedettina, si erge un’antica torre difensiva in arenaria chiamata «U Cannizzu», del XII-XIV secolo, che è diventata il simbolo della città.

Quasi un chilometro a nord (direzione Francavilla), dopo il ponte sull’Alcantara, la chiesetta di San Nicola è anche di origine normanna, del XII secolo, conservando affreschi in stile bizantino.

3 chilometri a ovest di Castiglione (direzione Randazzo), la cuba di Santa Domenica è un bell’edificio di architettura bizantina siciliana, cappella costruita dai monaci basiliani intorno al VII secolo. È l’edificio più notevole di questo genere di Sicilia.

Tradizioni e gastronomia

Uno dei piatti locali sono i maccheroni fatti in casa al forno, maiale e ricotta.
Un altro è il Fava a Macu, grigliate di maiali, agnelli o capretti.
La pasticceria locale sono le frittelle alla ricotta, dette sciauni, con pasta di nocciole, mandorle e pistacchi.
Con vitigni autoctoni propri, Castiglione è anche situata su una delle strade dei vini siciliani, producendo vino di denominazione controllata Etna D.O.C., dal carattere piuttosto robusto.

A Castiglione si festeggia la Madonna della Catena la prima domenica di maggio. In agosto si tiene una manifestazione gastronomica.

Cartina

Informazioni

Siti esterni

Articoli della categoria Etna

Subscribe
Notificami
guest
confidentialite check
0 Commentaires
Inline Feedbacks
View all comments




Destinazioni

Articoli a caso

  • SiracusaSiracusa
    Già nel I secolo prima della nostra era, Cicerone chiamava Siracusa la …
  • Alberghi a FavignanaAlberghi a Favignana
    Hotel a Favignana in Sicilia, nelle Isole Egee. Bed and breakfast, agriturismi …
  • Cava d’IspicaCava d’Ispica
    La Cava d’Ispica è una vallata lunga circa 13 chilometri che attraversa …
  • Escursioni sull’Etna e parcoEscursioni sull’Etna e parco
    Parco dell’Etna Attorno al cratere centrale dell’Etna, alto 3323 metri, si trovano …
  • Attorno a RagusaAttorno a Ragusa
    Siti archeologici Vicino a Marina di Ragusa si trova il sito di …
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x