Giro della più grande isola del Mediterraneo

Palazzi di Catania

Oltre a questa pagina dedicata ai palazzi più notevoli di Catania, troverete nell’articolo dedicato alla Via Etnea anche altri edifici interessanti che scopriamo lungo quest’ultima e nelle piazze che attraversa.

Palazzo Biscari

A pochi passi ad est di piazza Duomo, Palazzo Biscari è forse il monumento più importante della città, in ogni caso il miglior esempio di architettura barocca a Catania.

Dopo il terremoto del 1693 fu ricostruito dal 1700 da Ignazio Paternò Castello, principe di Biscari e studioso, che vi installò anche un museo con la sua importante collezione archeologica.

Si accede al palazzo tramite un ampio portone, accedendo al cortile centrale con un’ampia scala a doppia rampa.
All’interno si può visitare in particolare il salone da ballo e il suo stile rococò decorato con specchi, affreschi e stucchi. La piccola cupola centrale, dove era installata l’orchestra, è ricoperta da un affresco raffigurante la gloria della famiglia Paternò Castello di Biscari.
Tra gli altri ambienti, caratterizzati da decorazioni e mobili rococò, la sala dei Feudi è decorata con affreschi di scene delle liti della famiglia Biscari; gli appartamenti della principessa con i suoi rivestimenti di legno e i pavimenti in marmo romano; la galleria degli uccelli e la stanza di Don Chisciotte.
Il cortile del palazzo ha anche un grazioso giardino.

Sono disponibili visite guidate su prenotazione. (https://www.palazzobiscari.it/it/)

adsensefeed

Palazzo della Cultura

Il Palazzo della Cultura, già Palazzo Platamone, e il Monastero San Placido, occupa un intero blocco trapezoidale.
Sul lato piccolo si erge la Chiesa San Placido, uno dei gioielli della Catania barocca, con la facciata (1769) di Stefano Ittar segnata dalla sua concavità e un interno di grande eleganza.

La famiglia Platamona era una delle famiglie più illustri della Catania del XV secolo ed i suoi palazzi uno degli esempi architettonici più lussuosi della città. La famiglia affidò locali per la fondazione del monastero di San Placido. Dalla ricostruzione seguita al terremoto del 1693, troviamo quindi oggi nel cortile i resti del palazzo quattrocentesco, con la loggia e il suo balcone.

Informazioni

Siti esterni

Articoli su Catania

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Destinazioni

Articoli a caso