Giro della più grande isola del Mediterraneo

Strade dei vini in Sicilia

strade-dei-vini-sicilia-800

I vini siciliani sono apprezzati in tutto il mondo, con una varietà di 50 vitigni, che producono principalmente bianchi, rossi in quantità leggermente inferiore, poi rosati, liquorosi e spumanti.
La denominazione «strada dei vini» è stata creata nel 1999 per valorizzare questo ricco patrimonio. Si distingue per la diversità dei suoi vitigni antichi e autoctoni, mescolati ad introduzioni internazionali.
I territori interessati sono stati dotati di percorsi segnalati da cartelli dedicati, in uno sforzo per associare i valori naturali e culturali, con i vigneti e le cantine delle aziende aperte al pubblico.
Le 13 strade dei vini siciliani, costituite in associazioni, si ripartiscono in modo eterogeneo sul territorio dell’isola. Tre strade possono essere considerate le più interessanti per quanto riguarda la qualità viticola riscontrata: quella di Marsala, quella dell’Etna e quella di Alcamo.


adsensefeed

1. Strada del Vino Terre Sicane

strada-del-vino-terre-sicaneLa Strada del Vino Terre Sicane, nell’entroterra di Sciacca e di Menfi, è l’occasione per degustare vini come il Menfi DOC (bianco e rosso), il Santa Margherita del Belice DOC e il Sambuca di Sicilia DOC.
I vini rossi sono prodotti da vitigni tradizionali e autoctoni, come il Nero d’Avola, e bianchi dai vitigni Inzolia, Ansonica e Catarratto.
Si scoprono questi vigneti nei comuni di Contessa Entellina, Menfi, Montevago, Sambuca di Sicilia e Santa Margherita di Belice.

Informazioni

2. Strada del Vino Val di Mazara

strada-del-vino-val-di-mazaraLa Strada del Vino e dei Sapori Val di Mazara conta solo tre comuni : Campobello di Mazara, Mazara del Vallo e Salemi, – gli ultimi due conservano un patrimonio turistico di conseguenza – , ma non per questo meno importante, associata ad una gastronomia regionale rinomata, risultato di secoli di mescolanza di popolazioni, crocevia storico tra l’Europa e l’Africa.
Qui si può degustare principalmente il Delia Nivolelli DOC (bianco e rosso), con le sue 16 varianti. La produzione di Marsala è presente anche su questo territorio.

Informazioni

3. Strada del Vino di Marsala Terre d’Occidente

strada-del-vino-di-marsala

La Strada del Vino di Marsala Terre d’Occidente onora il Marsala, il vino più famoso della Sicilia, un grande vino liquoroso conosciuto in tutto il mondo dal XVIII secolo, prodotto in vari modi per diverse qualità, a seconda dell’invecchiamento o del tasso di zucchero. Il titolo è di almeno 17 gradi, con cinque categorie: Marsala Fine (un anno), Marsala Superiore (due anni di invecchiamento), Marsala Superiore Riserva (quattro anni), Marsala Vergine Soleras (cinque anni) e Marsala Vergine Soleras Riserva (dieci anni).

La vite è impiantata fin dall’antichità intorno a Marsala, ed è a partire dal XVIII secolo, quando un commerciante inglese la esportò in Inghilterra, che la sua diffusione cominciò a diffondersi su gran parte del globo.
Per le uve bianche, i vitigni interessati sono il Cataratto, il Damaschino, l’Inzolia e il Grillo; mentre per le uve rosse sono il Nero d’Avola, il Nerello Mascalese e il Pignatello Calabrese.
Gli itinerari percorrono l’interno della provincia di Trapani, dando anche l’opportunità di scoprire bellissime località come la laguna di Stagnone, Mozia e le isole Egadi.

Informazioni

4. Strada del Vino Erice Doc

strada-del-vino-erice-docLa Strada del vino Erice Doc percorre i valloni dei dintorni della splendida città medievale di Erice, nella punta nord-occidentale della Sicilia, in provincia di Trapani. Questi vigneti che crescono nelle colline a ridosso del mare, con condizioni climatiche molto favorevoli, producono vini di grande qualità come l’Erice DOC.
Tra i vitigni autoctoni crescono il Nero d’Avola, il Perricone, il Frappato, l’Inzolia, il Grecanico e per le varietà internazionali si contano il Trebbiano, il Cabernet o il Syrah.

Informazioni

5. Strada del Vino Alcamo Doc

strada-del-vino-alcamo-docIn provincia di Trapani, la Strada del vino Alcamo DOC attraversa un piccolo territorio che domina il golfo di Castellammare, nei pressi dell’antica Segesta, con vigneti nei comuni di Calatafimi, Alcamo e Camporeale, dove sono coltivati vitigni autoctoni e internazionali tra cui il Catarratto, l’Ansolica, l’Inzolia, lo Chardonnay, il Müller Thurgau o il Sauvignon.
Questa produzione è antica, risalente almeno al XVI secolo, con 19 vini diversi, bianchi, rosati e spumanti, il più prestigioso è l’Alcamo Bianco DOC (vino bianco) e i rosati (tra cui il rosato spumante).

Informazioni

6. Strada del Vino Monreale Doc

strada-del-vino-monreale-docLa Strada del Vino Monreale Doc attraversa l’entroterra palermitano, nel territorio di Monreale e oltre (comuni di Piana degli Albanesi, Roccamena, Santa Cristina Gela, Corleone, San Cipirello, San Giuseppe Jato e Camporeale) dà origine al Monreale Doc con le sue 18 varianti, tra cui il bianco (a base di Catarratto e di Ansonica o di Inzolia), il rosso (Calabrese o Nero d’Avola e Perricone) e il rosato.

Informazioni

7. Strade dei Vini sul percorso della Targa Florio

strade-dei-vini-percorso-della-targa-florioQuesta Strada dei Vini e dei Sapori sul percorso della Targa Florio – la Targa Florio è stata una gara di endurance automobilistica che si è tenuta dal 1906 al 1977 sulle strade delle Madonie – , percorre la parte settentrionale della Sicilia, nei monti delle Madonie dell’entroterra di Cefalù, dove si degusta tra l’altro su tre strade distinte la Contea di Sclafani (Bianco, Rosso e Rosato) con le sue 21 varianti; l’Igt Fontanarossa di Cerda; e il Natura Doc Sicilia.

Informazioni

8. Strada del Vino della provincia di Messina

strade-del-vino-messinaAd est della Sicilia, la Strada del vino della Provincia di Messina abbraccia diversi paesaggi, tra il mare, i Monti Nebrodi e Peloritani, e le Isole Eolie.
Permette di scoprire tre strade principali con i loro vitigni: il territorio del Faro DOC, nelle colline vicine allo stretto di Messina, quello del Mamertino DOC (rosso e bianco) nei dintorni di Milazzo che era già una regione viticola sotto i romani, e soprattutto quello del Malvasia delle Lipari, coltivato da secoli nelle isole Eolie (Alicudi, Stromboli, Vulcano, Filucudi e Salina).

Informazioni

9. Strada del Vino dell’Etna

strada-del-vino-dell-EtnaNella provincia di Catania, la Strada del vino dell’Etna si snoda attorno al vulcano. È una delle più importanti e antiche zone vinicole dell’isola, grazie alle sue terre vulcaniche e al suo clima privilegiato, dove sono coltivati fino a 1000 metri di altitudine i vitigni endemici come il Nerello Mascalese, il Nerello Mantellato, l’Insolia, il Mannella, il Cataratto e il Carricant.
Numerosi vini intensi e ricchi sono elaborati, rossi e bianchi, tra cui l’Etna Rosso, a base di Nerello Mascalese (80%) e Nerello Cappuccio (20%).

Informazioni

10. Strada del Vino Val di Noto

strada-del-vino-del-val-di-notoAlla punta sud-est dell’isola, la Strada del vino Val di Noto attraversa i territori di Ragusa e Siracusa, dove sono coltivati principalmente i vitigni del Moscato e del Nero d’Avola.
Questa regione conserva innanzitutto un patrimonio importante, con il barocco del Val di Noto, i monti Iblei, siti antichi, Ragusa, Modica, Siracusa e la costa. La strada passa in particolare per i comuni di Avola, Ispica, Noto, Pachino, Rosolini e Palazzolo Acreide.
Nella regione vengono prodotti tre tipi di vini DOC : il Siracusa DOC, il Noto DOC e l’Eloro DOC.

Informazioni

11. Strada del Vino Cerasuolo di Vittoria

strada-del-vino-cerasuolo-di-vittoriaQuesta Strada del vino Cerasuolo di Vittoria si trova intorno alla città di Vittoria, a sud-est della Sicilia. Questa città fu creata nel XVII secolo per diventare un importante centro agricolo. La strada permette di scoprire il Cerasuolo di Vittoria DOCG (l’unico DOCG della Sicilia), che è un vino particolare, secco e pieno, che mescola Nero d’Avola (tra il 50% e il 70%) e Frappato (tra il 30% e il 50%), accompagnando molto bene le carni rosse e i formaggi.

Informazioni

12. Strada del Vino Castelli Nisseni

strade-del-vino-castelli-nisseniIn provincia di Caltanissetta, la Strada del Vino e dei Sapori Castelli Nisseni, creata nel 2005, attraversa l’entroterra di Gela e di Licata. I vigneti riguardano soprattutto i comuni di Butera e Mazzarino, fino a Riesi. Vi si coltivano in particolare il Nero Nisseno e il Nero d’Avola, producendo tre principali vini: Cerasuolo DOCG (Nero D’Avola e Frappato), la Contea di Sclafani DOC (Nero d’Avola e Perricone) e il Riesi DOC che è in crescita.

Informazioni

13. Strada del Vino della Valle dei Templi

strade-del-vino-valle-dei-templiL’istituzione dell’associazione della Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi è stata creata nel 2019, per valorizzare il patrimonio del territorio: viticolo, gastronomico e turistico.

Informazioni

Informazioni

Siti esterni

Categoria Vini Siciliani

Subscribe
Notificami
guest
confidentialite check
0 Commentaires
Inline Feedbacks
View all comments




Destinazioni

Articoli a caso

  • Attività e visite nelle Isole EolieAttività e visite nelle Isole Eolie
    Prenotazione di attività nelle Isole Eolie, gite in barca tra le isole, …
  • Dintorni delle Isole Eolie
    Destinazioni siciliane vicino alle Isole Eolie, con Messina all'estremità nord-orientale dell'isola, o …
  • SegestaSegesta
    Il sito di Segesta è rinomato anzitutto per i suoi due importanti …
  • SelinunteSelinunte
    Selinunte è un’antica città greca, vicino alla costa nella Sicilia sud-occidentale. Il …
  • Visita di TrapaniVisita di Trapani
    Scoperta dei principali palazzi, piazze, chiese di Trapani, nel suo centro storico …
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x